Napoli e Padova, 8 e 13 aprile 2016 – Nuovo appuntamento con l’evento D’Anna Per dalle scienze all’educazione fisica , il seminario che propone ai docenti di scienze motorie un momento di riflessione dedicato all’integrazione tra le scienze e la didattica dell’educazione fisica. Dopo il successo di Verona (2014) e di Bologna (2015) si raddoppia nel 2016. I seminari sono organizzati dalla Casa Editrice D’Anna, da Capdi & LSM e SISMES, in collaborazione con università-Scienze motorie di Napoli e Padova, ambiti territoriali scolastici e associazioni provinciali. Le tematiche dell’incontro Lo scopo del seminario è quello di creare un reale ponte tra il mondo della scienza e il mondo della pratica dell’Educazione fisica, dimostrando attraverso dati e ricerche che il mondo delle scienze motorie è in fermento e non è slegato dal contesto pratico, cioè dall'attività quotidiana di chi lavora in palestra. Per questa ragione, il seminario propone interventi di esperti, impegnati nella ricerca ma anche nella didattica, proprio per mostrare che la teoria illumina la strada, ma la pratica ne detta i passi. Si affrontano argomenti quali l’apprendimento e l’esperienza motoria nelle nuove generazioni, il clima motivazionale e i modelli idi insegnamento, la biologia e la percezione dello sforzo per la valutazione della fatica nel lavoro scolastico, saranno inoltre studiati esempi pratici dalla scuola sull’apprendimento cooperativo e le competenze di cittadinanza. Gli incontri sono gratuiti, a numero chiuso e aperti a tutti i diplomati ISEF o laureati SM. Le iscrizioni verranno accolte sino ad esaurimento posti. A tutti gli insegnanti verranno distribuiti materiali utili alla didattica con la possibilità di esaminare le pubblicazioni della Casa editrice G. D'Anna e Capdi.

Comunicato CAPDI n.6 del 20 febbraio 2016 (498 KB)

“Potrebbe essere una delle maggiori scoperte del 2015, anche se purtroppo manca ancora qualche controllo e una comprensione approfondita del meccanismo. E’ da molto tempo che si cerca la base biologica del senso dell’orientamento posseduto da molte specie animali… sulla base del campo magnetico terrestre. Come riportato su “Nature Materials”, in un istituto di ricerca di Pechino (ndr. AEFL - Peking University – ricercatore Can Xie) sarebbe stato individuato nelle cellule del moscerino drosofilia un complesso proteico intracellulare capace di orientarsi lungo il suddetto campo magnetico, ma senza una preferenza per il nord o per il sud, una momentanea carenza assai grave.” Rivista "Le Scienze" - Febbraio 2016

Visita il sito della rivista Le Scienze
Visita il sito Nature Materials
Visita il sito della Peking University

"Per ogni individuo il gioco ha un ruolo fondamentale, lungo il corso della vita e nel procedere degli anni esso assume significati e valenze diverse. Con “gioco” spesso ci si riferisce a divertimento, tempo libero, in realtà il suo significato riveste una connotazione sociale e civile. Attraverso il gioco si impara il rispetto degli altri, la misura dei propri limiti: nel cercare nuove strategie e nell’impegno per ottenere la migliore prestazione si stimola la propria fantasia e si sviluppa l’intelligenza. Nell’epoca del videogioco, andando controcorrente, ho pensato ad un progetto per recuperare i giochi tradizionali del nostro territorio, l’Emilia Romagna. Sono partita chiedendo agli alunni di intervistare i propri nonni riguardo ai giochi che avevano fatto parte integrante della loro infanzia e ne è scaturito un vastissimo elenco." - Inserto della rivista EF a cura di Roberta Faggioli

Leggi l'articolo completo (riservato ai soci)

Abbonati alla rivista EF

"Quale collaborazione si può instaurare tra la scuola e le Associazioni Sportive Dilettantistiche territoriali? Con le linee guida dell’agosto 2009 vengono forniti alcuni spunti molto significativi. Gli insegnanti devono essere propositivi e riuscire a indirizzare le cose nel verso giusto. Non è facile ma è possibile. La normativa di riferimento Il 4.8.09 vengono pubblicate nel sito del Miur le Linee guida sulla riorganizzazione delle attività di EF e sportiva nelle scuole secondarie di I e II grado contenenti la proposta del Centro Sportivo Scolastico. Il dibattito si è incentrato quasi esclusivamente sui finanziamenti, mentre sono rimaste in secondo piano rilevanti indicazioni sulle possibili sinergie con le ASD territoriali."  Articolo di Alfonso Bincoletto, rivista EF - Aprile 2012.

Abbonati alla rivista EF

Leggi l'articolo (lettura riservata ai soci iscritti)

Il progetto n. 343 del 30 marzo 2015 denominato “Sport e Scuola compagni di banco”, sviluppato dalla Regione Toscana copre il 98% delle classi prime e seconde della scuola primaria per questo A.S. con 1 ora di Educazione Fisica e con la presenza di un esperto esterno che svolge docenza diretta nella classe con la maestra. Il progetto andrà a regime completo anno dopo anno con una spesa complessiva a carico della Regione.

  pdf Leggi il progetto (169 KB)

"Sport per Tutti a Scuola": aperto il Bando 2015/2016 Il Comitato Italiano Paralimpico, nell'ambito del progetto "Dall'avviamento a Rio 2016", promosso con la Fondazione Terzo Pilastro, indice uno specifico Bando di Gara Nazionale, mettendo a disposizione, per l'anno scolastico 2015/2016, risorse economiche dell'entità di complessivi € 50.000,00 per l'avvicinamento degli studenti con disabilità alla pratica sportiva. Il Bando è finalizzato al sostegno di iniziative volte a favorire il coinvolgimento degli studenti con disabilità, frequentanti gli lstituti Secondari di primo e secondo grado (scuole medie e superiori) nell'attività motoria e sportiva. Esso mira, pertanto, ad incentivare nella scuola la realizzazione di azioni significative destinate ad alunni con disabilità, che consentano di ampliare le opportunità di apprendere attraverso il corpo, di sviluppare globalmente la personalità sul piano psico-motorio, di avvicinarsi alla costante pratica sportiva e di competere. L'invito a partecipare al bando è rivolto alle Società Sportive affiliate alle entità sportive riconosciute dal CIP (Federazioni sportive Paralimpiche, Discipline Sportive Paralimpiche ed Enti di Promozione Sportiva Paralimpica). Scadenza C'è tempo, per stilare i progetti, fino al 18 gennaio, data di chiusura del Bando.

Leggi

 

Promosso dalla Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV), in collaborazione con Kinder +Sport, Beach&Volley School offre un’esperienza formativa in un contesto socializzante che trova nella pratica sportiva il suo punto di forza. Un viaggio di istruzione originale, in linea con i gusti dei giovani, autentico momento di arricchimento sportivo, culturale e umano.

La London School ha esaminato 50.000 pazienti tra il 1999 e il 2012 per verificare come il loro organismo reagisse agli esercizi da palestra confrontati con una regolare camminata. Una passeggiata di mezz’ora al giorno a passi svelti si è rivelata il modo migliore per perdere peso e stare in forma anche dal punto di vista economico, perché non costa niente.