Alla Camera dei Deputati in VII Commissione è continuato l’esame del provvedimento N.523 Proposta di legge: C. 523 Iniziativa dei Deputati MARCO MARIN ed altri (Forza Italia): "Alla Camera dei Deputati in VII Commissione è continuato l’esame del provvedimento N.523. Proposta di legge: C. 523 Iniziativa dei Deputati MARCO MARIN ed altri (Forza Italia): "Disposizioni per la promozione dell'attività fisica e dell'educazione motoria nella scuola primaria" relatore MARIANI.

Riceviamo da numerosi docenti di Educazione fisica di diverse province italiane segnalazioni e proteste per il mancato pagamento, ad oggi, delle ore insegnate per le attività complementari di EF (art 87 CCNL 2006-2009) per l’a.s. 2017/2018. I DS e le segreterie scolastiche interpellate non sanno rispondere quando verranno accreditate le risorse Molti insegnanti, tra l’altro, hanno deciso di non attivare alcuna attività pomeridiana sportiva 2018/2019 fino a quando non vedranno accreditati i compensi dell’anno scolastico precedente

Pagamento attivita complementari (79 KB)

In data 1 agosto 2018 il MIUR e le OO.SS. hanno sottoscritto il CCNI sul MOF 2018-2019 finalizzato alla ripartizione delle risorse destinate a retribuire gli istituti contrattuali di cui agli artt. 9, 30, 33, 47, 62, 84, 86, 87 e 104 del CCNL 2006/2009 del comparto scuola per l’anno scolastico 2018/2019, nella quale sono stati definiti i valori unitari e i criteri utili per la ripartizione tra le istituzioni scolastiche ed in particolare per le attività complementari di educazione fisica (art. 87 CCNL 2006- 2009).

Dopo la presentazione, da parte del MIUR-CONI, del progetto “Sport di Classe” per l’a.s. 2018-2019, praticamente con le stesse criticità e incongruenze degli anni scorsi (il ministro Bussetti ha dichiarato il suo superamento in un prossimo futuro) ecco che con la nota del MIUR n.4265 del 16.10.2018 viene ripresentato, per il secondo anno il progetto “Scuole aperte allo sport” – Scuole secondarie di 1 grado – AS 2018 – 2019 a firma del DG Giovanna Boda. Il progetto, fortemente contestato lo scorso anno dagli insegnanti di Educazione fisica, conferma le negatività e criticità già segnalate dalla Capdi lo scorso anno. Così dopo il drastico taglio delle risorse per l’attività sportiva scolastica (passate da 60 milioni di euro del 2011 a poco più di 18 milioni di euro per l’a.s. 2018-2019), il ridimensionamento degli uffici di EF con l’eliminazione del coordinatore provinciale e taglio delle risorse, la riproposta nella primaria del progetto lo “sport di classe” a gestione CONI… il MIUR intende appaltare l’attività sportiva scolastica all’esterno affidandola al CONI.

Com capdi 23 ottobre 2018 (389 KB)

Lettera di una associazione CAPDI al ministro (53 KB)

Si tratta di realizzare un minimo di 120’ dedicati alla promozione del movimento da effettuare il 28 Settembre 2018 ! Oltre le scuole, tutte le agenzie educative sono le benvenute! Tornei di pallavolo/calcetto, gare di tiro alla fune, esibizioni di balli di gruppo, convegni sull’alimentazione, escursioni nel bosco della città, passeggiate in bicicletta di almeno 2km e 18, (perché siamo nel 2018)....a voi la scelta, l’importante è muoversi! Partecipa anche con una sola classe!

ESSD 2018 depliant (833 KB)

Per le Corporate Gym del territorio milanese cerchiamo Personal Trainer da inserire nella nostra Crew. Il Ruolo prevede: - capacità di valutare lo stato di forma fisica (anamnesi della persona) - programmazione allenamenti finalizzati - assistenza continua in sala durante l'esecuzione degli esercizi - spiccata propensione alle relazioni interpersonali - empatia, intraprendenza, proattività completano il profilo Requisiti richiesti: -Laurea in Scienze Motorie o corsi di laurea affini - Almeno un anno di esperienza nel ruolo maturata all’interno di strutture Fitness - Certificazioni e attestati relativi ai corsi frequentati - buona conoscenza della lingua inglese - Capacità di lavorare per obiettivi - automunito.

ASSISTANT TRAINER (147 KB)

L’università del Foro Italico sempre più punto di riferimento delle Scienze Motorie e della Medicina applicata allo sport. E’ stato infatti inaugurato nella storica cornice ai piedi di Monte Mario, il Centro Universitario di Medicina dello Sport e dell'esercizio fisico di Roma. L’Ateneo guidato dal Rettore Fabio Pigozzi, attuale Presidente della Federazione Internazionale di Medicina dello Sport, spalanca le porte ai cittadini grazie al suo poliambulatorio che fornirà assistenza medica specialistica oltre che in Medicina dello Sport, anche in Ortopedia e Traumatologia, Medicina Fisica e Riabilitativa, Cardiologia, Dermatologia, Oftalmologia, Neurologia, Ginecologia, Gastroenterologia e Otorinolaringoiatria.

Comunicato Centro Medicina Sport Università Foro Italico (200 KB)

Il prof Marco Bussetti è il ministro dell’Istruzione del nuovo Governo della Repubblica appena insediatosi. Già insegnante di EF, coordinatore EFS, Provveditore agli studi di Milano, Marco è un profondo conoscitore delle problematiche legate alla disciplina e alle Scienze motorie. Nuove speranze e nuove strade si prospettano per l’EF! Congratulandoci con il ministro per l’importante compito che gli spetta, gli auguriamo buon lavoro.

Comunicato CAPDI 31 maggio (277 KB)

A seguito segnalazione del segretario dell’associazione veneziana AVIEF (vedi sotto la nota) abbiamo scritto al MIUR per chiedere spiegazioni rispetto all’Avviso pubblico del Ministero per la presentazione da parte delle scuole dei progetti finalizzati all’inclusione sociale e alla lotta al disagio: PON - Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola” che non prevedono più la possibilità di finanziare moduli formativi di Educazione motoria e sport. “...A nostro parere, tale scelta, che vede l’esclusione dell’educazione motoria e dello sport, risulta incomprensibile; come se tali attività non fossero proprio per definizione, con riconoscimento da parte del mondo scientifico e didattico, strumenti di inclusione sociale e di lotta al disagio giovanile

La XIX Indagine AlmaLaurea, anno 2017, sulla Condizione occupazionale dei Laureati ha coinvolto oltre 620 mila laureati di 71 università italiane: 262 mila di primo e secondo livello -magistrali biennali e magistrali a ciclo unico- del 2015,

"Venticinque anni fa nacque ufficialmente la Confederazione delle Associazioni Italiane dei Diplomati Isef. Nel 1992 andammo infatti dal notaio per l’atto costitutivo della Capdi, a conclusione di una fase preparatoria che era iniziata tre anni prima, nel 1989. L’idea era partita principalmente da me, dopo l’esperienza positiva dell’AMEF, l’Associazione Mantovana Educatori Fisici, di cui fui co-fondatore e presidente per molti anni. L’associazione provinciale era stata fondata nel 1983, sulla spinta di precedenti esperienze culturali (incontri, conferenze e tavole rotonde), vissute vari anni prima con la sezione locale dell’UNC e con il “Masters Club”, un circolo composto da sportivi “diversamente giovani”, che non si limitavano a continuare a gareggiare, ma spesso si riunivano a tavola con la scusa di ospitare relatori del settore." In spedizione il numero 4/2017 della rivista EF

Indice degli argomenti (216 KB)