La Capdi & LSM con il supporto di DeAgostini Scuola propone il seguente webinar: Sport e cittadinanza: Storie da raccontare in palestra mercoledì 21 ottobre 2020 - ore 17.00 Relatore: Giuseppe Diana La storia dello sport è costellata di eventi e persone che sono un esempio fondamentale di lotta alla discriminazione razziale, politica o genere, che hanno dato voce a popoli o etnie indifese, divenendo in tal modo esempi da seguire o guide per le giovani generazioni. L’insegnamento dell’Educazione Civica, realizzata trasversalmente tra le discipline che compongono il curriculo scolastico, rappresenta per la nostra disciplina un’occasione storica per consolidarne il peso e il valore all’interno dell’educazione del futuro cittadino. In questo appuntamento: Educazione Civica & Educazione Fisica Storie legate allo sport Esempi di Unità di Apprendimento

Link: http://bit.ly/sport-cittadinanza

 

"Nel nostro paese il diritto al gioco non ha la stessa parità e dignità di altri diritti fondamentali come quello alla salute oppure all’istruzione. Il gioco e il tempo libero sono ancora troppo spesso considerati dagli adulti (genitori, nonni, insegnanti, educatori) un semplice “premio”. A scuola il gioco libero è spesso limitato e anche il divertimento ha sempre uno scopo, un fine didattico già predefinito. A volte diventa, una ricompensa, una merce di scambio per gestire la disciplina e orientare la vivacità. I luoghi pubblici, dal condominio al parco, sono ancora troppo legati a regole pubbliche e private che mirano a salvaguardare da rumore, confusione e disordine, restringendo o addirittura negando i tempi di accesso e di fruizione di questi spazi. Per i bambini ciò si traduce in limitazione dell’autonomia, della possibilità di ricercare nuovi amici, di sperimentare la creatività e l’avventura. Già da tempo il gioco e il divertimento dei bambini sono relegati in spazi chiusi o in casa. L’Istat stima che ciò vale per il 98% dei minori. Questo progetto nasce in tempo di Covid-19 ma guardando oltre La pandemia ha posto delle condizioni pesanti, dettando regole nuove di convivenza. Trovare il modo di rispettarle senza farne limite e ostacolo alle attività quotidiane e alla crescita individuale, innanzitutto dei bambini e dei ragazzi, è un impegno creativo e soprattutto un’opportunità. Ripensare il nostro modo di vivere individuale e collettivo, riscoprendo e valorizzando la spinta di valori essenziali troppo spesso accantonati, può farci scoprire una nuova socialità. Il gioco è il nostro blocco di partenza per iniziare la corsa"

Visita il sito Giocovid

IL CONI ha pubblicato una raccolta dei protocolli di indirizzo per il contrasto e il contenimento dei rischi da contagio virus Covid-19 di tutte le federazioni e le discipline sportive associate.

Visita il sito del CONI

"Con tutte le limitazioni riguardanti le attività di gruppo, il distanziamento e la sanificazione degli attrezzi, le possibilità per gli insegnanti di educazione fisica paiono alquanto ridotte. Eppure sono noti i benefici in termini di salute e educazione alla salute che sono collegati all’attività scolastica. Ne è un esempio il commento apparso su Obesity, che denuncia il rischio obesità tra bambini e giovani in seguito alla chiusura delle scuole dovuta al Covid-19. Uno studio recente, apparso su BMC e correlato al programma Fit to study, sembra dimostrare che una vigorosa attività fisica tra i 12-13 anni sia in grado di stimolare cambiamenti positivi a livello cerebrale e di migliorare le funzioni cognitive."

Visita il sito Oggiscienza

Cari colleghi, Ci teniamo a dedicare questa newsletter ad un progetto didattico in cui la nostra organizzazione crede molto e che ha supportato sin dal primo anno. Si tratta della Corsa contro la Fame, un progetto didattico-solidale completamente gratuito aperto a scuole Elementari, Medie e Superiori, che ha l’obbiettivo di sensibilizzare e responsabilizzare i ragazzi verso tematiche sociali, accrescendo, così, il loro senso di cittadinanza responsabile (Il programma si collega molto bene all’educazione civica trasversale e si adatta alle direttive ministeriali in termini di salute). Sappiamo che il prossimo anno scolastico sarà pieno di incertezze, ma ci teniamo a specificare che la Corsa contro la Fame è un progetto molto flessibile pronto a adattarsi ad ogni situazione, proprio come è stato lo scorso anno in cui oltre 700 classi hanno portato a conclusione il programma a distanza, nonostante le difficoltà segnate dall’emergenza sanitaria. Vi invitiamo a consultare la Brochure allegata e a visitare il sito cliccando qui Le Iscrizioni sono già aperte e potete iscrivervi senza impegno compilando il form online o quello cartaceo sulla brochure. Dal 2016 il progetto ha visto partecipi oltre 1.100 Istituti e 260.000 studenti in Italia. Clicca qui per vedere quali scuole hanno partecipato vicino a voi! Per qualsiasi informazione potete contattare il responsabile del progetto: Alessio Tasselli This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Visita il sito

Leggi il progetto (2.01 MB)

E' stata pubblicata una guida dell'INAIL sulla: "Gestione delle operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione nelle strutture scolastiche". "Questo documento rappresenta la base su cui costruire la pianificazione delle attività di pulizia, disinfezione e sanificazione all’interno di un ambiente scolastico; non ha alcun carattere di obbligatorietà, ma sulla scorta delle indicazioni contenute nella presente linea guida, della valutazione dei rischi, della specificità

Sul sito del Ministero dell’Istruzione è attiva dal 10 agosto un’apposita sezione con tutti i documenti e i materiali utili per le scuole, per il personale e anche per le famiglie, per la ripresa di settembre e la partenza dell’anno scolastico 2020/2021. Disponibili sulla pagina web, i documenti del Ministero, quelli del Comitato Tecnico-Scientifico per l’emergenza relativi al settore Scuola, i link alle pagine degli Uffici Scolastici Regionali, le risposte alle domande più frequenti pervenute al Ministero. La sezione sarà costantemente aggiornata: https://www.istruzione.it/rientriamoascuola/index.html

Visita il sito del ministero

“EF a settembre” - webinar Spaggiari-CAPDI - mercoledì 29 luglio 2020 - ore 15.00. Solo per i soci CAPDI il webinar sarà gratuito. Per iscriversi entra nell’area riservata, trovate il link per l’iscrizione. (la visione potrà avvenire in diretta o in differita)

Comunicato capdi 28 luglio webinar EF settembre (204 KB)

Da molti anni la CAPDI & LSM fa parte del Direttivo EUPEA (Associazione Europea dei Professori di Ed. Fisica). Negli ultimi mesi a causa della pandemia COVID-19 le lezioni di Educazione Fisica nelle scuole europee sono state cancellate e non è ancora chiaro a quali condizioni ricominceranno dopo la pausa estiva. L'EUPEA vorrebbe ottenere alcune informazioni sul possibile impatto delle mancate lezioni di Educazione Fisica sugli alunni e su come potrebbe essere implementata l'Educazione Fisica nel rispetto delle regole COVID-19. Hai tempo fino al 20 Agosto per compilare il questionario in ENG, non ci vorranno più di 5 minuti. L'elaborazione e la registrazione dei dati sono in linea con la legge europea sulla protezione dei dati, il che significa, tra l'altro, che i dati saranno completamente anonimi e inaccessibili a terzi. Grazie mille per la collaborazione!

Compila il questionario

Al fine di dare risposta ai numerosi quesiti che ci state ponendo in questo periodo, la Capdi & LSM ha pubblicato (home page – box sulla colonna di destra), alcuni documenti che possono essere utili per la riorganizzazione dell’Educazione Fisica a settembre. Nel box del sito sono disponibili: - documento redatto dal GdL “EF A SETTEMBRE” - traduzione a cura della Capdi delle Linee guida dell’Associazione canadese di EF - dichiarazione Eupea (Associazione Europea di EF) a cui la Capdi ha partecipato in qualità di membro effettivo - questionario sull’EF a settembre Seguiranno altri documenti della Capdi e dei colleghi, sempre condivisi sul box del sito.
La segreteria Capdi

Leggi

La pandemia di Covid-19 ha radicalmente cambiato il modo in cui i sistemi educativi operano in tutta Europa. Purtroppo in molti paesi europei non si sta considerato l'Educazione Fisica come una priorità nel curriculum e in altri invece si sta discutendo su come organizzare la ripresa di questa materia nel prossimo anno scolastico. L'EUPEA (Associazione Europea di Educazione Fisica), che riunisce tutte le associazioni di categoria in Europa, sta organizzando il primo incontro on line in lingua Inglese di Educazione Fisica/Scienze Motorie proprio su questi argomenti. Durante questo evento, che si terrà il 23 Giugno dalle 18:00 alle 20:00, diversi esperti provenienti da tutta Europa presenteranno la situazione dell’ Educazione Fisica post Covid 19 nella loro nazione. Si parlerà delle criticità presenti ma anche delle buone pratiche da cui prendere spunto. La CAPDI & LSM parteciperà come Associazione Nazionale Italiana di Categoria. Iscriviti gratuitamente all'evento e condividi questa informazione con amici e colleghi per rendere questo evento un momento storico per l'Educazione Fisica in Europa!

Leggi