A seguito delle numerose sollecitazioni ricevute da molti associati e colleghi, la Capdi & LSM ha inviato una lettera a: - Al Ministro dell’Istruzione On. Lorenzo Fioramonti - Al Ministro della Salute On. Roberto Speranza - Ai Presidenti Gruppi Parlamentari Senato della Repubblica - Ai Membri della VII Commissione Senato della Repubblica al fine che possa riprendere l’esame in Commissione VII del Senato (con la calendarizzazione dei prossimi incontri) del disegno di legge n. 992 - Delega al Governo in materia di insegnamento curriculare dell’educazione motoria nella scuola primaria - già approvato in prima lettura alla VII Commissione della Camera dei Deputati.

Comunicato capdi 20 nov 19 (296 KB)

Vi alleghiamo le seguenti circolari: 1. Campionati studenteschi – 2019/2020 2. Progetto tecnico - campionati studenteschi – 2019/2020 3. Classi aperte – 2019/2020 4. Sport di classe – primaria - 2019/2020 5. Attività progettuali scolastiche - 2019/2020. A breve seguiranno i commenti della Capdi & LSM

Comunicato capdi 25 nov 2019 (1.81 MB)

A seguito degli emendamenti presentati dai Senatori (già a maggio 2019) al DDL N.992 – Delega al Governo in materia di insegnamento curriculare dell’educazione motoria nella scuola primaria - , già approvato in prima lettura alla VII Commissione della Camera dei Deputati, il relatore sen Barbaro ha presentato, il 25 luglio 2019, il Nuovo testo base alla Commissione Cultura del Senato. Entro il 26 luglio sono stati presentati i nuovi emendamenti presentati dai senatori. Il Nuovo testo base del DDL presenta le seguenti importanti novità: Entrata in vigore della Legge. La riforma prevede art 1 comma c-bis) …che le ore di insegnamento di educazione motoria siano introdotte nelle classi quarte e quinte nell'anno scolastico 2021/2022, nelle classi terze, quarte e quinte nell'anno scolastico 2022/2023, nelle classi seconde, terze, quarte e quinte nell'anno scolastico 2023/2024, e che interessino tutte le classi a decorrere dall'anno scolastico 2024/2025; quindi niente più sperimentazione (a partire dal 1° anno utile rispetto all’entrata in vigore del decreto legislativo previsto) ma inizio con le quarte e le quinte tra 2 anni.

COMUNICATO CAPDI 30 luglio (95 KB)

NUOVO TESTO DDL N 992 LUGLIO 2019 (54 KB)

Wellness Foundation è un'organizzazione no profit fondata per essere al fianco di scuole, università, istituti, centri di ricerca e qualsiasi altro ente pubblico o privato che si impegna per migliorare la qualità di vita delle persone. L'organizzazione si occupa principalmente della promozione del Wellness attraverso la divulgazione della cultura della prevenzione e dell'importanza di uno stile di vita sano e attivo. Tra i progetti della fondazione ricordiamo: "Gioca Wellness" – un programma per combattere l'obesità infantile,"Muoviti che ti fa bene" – un programma di esercizi fisici aperto a tutti e svolto nelle aree verdi delle città. La sede della Wellness Foundation si trova presso il Palazzo Romagnoli, uno dei più importanti palazzi storici di tutta la Romagna. La Wellness Valley è l'iniziativa che vuole fare della Romagna il primo distretto internazionale di competenze nel Benessere e nella Qualità della vita delle persone partendo dalla valorizzazione del patrimonio umano, sociale, storico, artistico, naturale ed enogastronomico del territorio. L'idea è stata lanciata pubblicamente nel 2002 da Nerio Alessandri e con il passare degli anni ha trovato sempre maggiore consenso, al punto da far sviluppare in poco tempo tante iniziative individuali cresciute spontaneamente che, insieme, danno concretezza alla proposta originaria. Il progetto Wellness Valley (il primo distretto mondiale del benessere) coinvolge tutti gli stakeholders e si sviluppa mettendo in rete le eccellenze di cui il territorio è già ricco e realizzando iniziative innovative orientate al miglioramento continuo. Con un doppio beneficio: - verso l'interno: migliorare la qualità della vita dei residenti - verso l'esterno: aumentare l'attrattività del territorio sia per i turisti che per i lavoratori particolarmente qualificati e creativi alla ricerca di luoghi accoglienti e stimolanti. Ogni anno la Wellness Foundation organizza un Workshop che ha l'obiettivo di fare il punto della situazione sui risultati raggiunti e di fissare nuovi obiettivi per il futuro. In questa ottica la Romagna vuole essere un "laboratorio" di buone pratiche e di eccellenze da mettere a punto e trasferire in seguito in altri territori per contribuire ad innalzarne la competitività.

Visita il sito Wellness Valley

Visita il sito Wellness Foundation

È indetta una procedura di selezione per il reclutamento di n. 1 posto da ricercatore a tempo determinato ai sensi dell’art. 24 comma 3 lettera a) della Legge240/2010 con regime di impegno a tempo pieno. Sede di servizio: Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute. Settore Concorsuale:06/B1 –Medicina Interna. Scadenza 20/05/2019 Settore scientifico disciplinare: MED/09–Medicina Interna È indetta, ai sensi dell’art. 24, comma 6, della Legge n. 240/2010, una procedura valutativa di chiamata per n. 1 posto di Professore di ruolo di Iª fascia presso il Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute. Dipartimento: Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute. Sede di servizio: Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute. Settore Concorsuale:05/D1–Fisiologia. Settore scientifico-disciplinare: BIO/09–Fisiologia.

Visita il sito della università

Il metodo: L’EMS è una nuova tipologia di elettrostimolazione muscolare. L’acronimo EMS significa proprio ELETTRO STIMOLAZIONE MUSCOLARE. Per la prima volta non più settoriale, ovvero dedicata a pochi gruppi muscolari ma con un sistema integrato total body che trova valore grazie all’unione dell’esercizio fisico attivo. Infatti il soggetto indossa prima una speciale tuta intima personale e sopra veste una tuta tecnica professionale che grazie a 12 gruppi di elettrodi invia impulsi ai muscoli in modo totalmente sicuro ed efficace. Questi impulsi reclutano in modo migliore e maggiore un gran numero di fibre di quel distretto muscolare e in questo il muscolo riesce a lavorare al 90% in soli 20 minuti. Di recente uno studio scientifico ha confermato la sicurezza e l’efficacia del metodo Urban Fitness. La ricerca scientifica è stata condotta dall’Università di Roma Tor Vergata, sotto la guida del Prof. Stefano D’Ottavio, docente di Scienze Motorie presso la Facoltà di Medicina-Dipartimento di Scienze cliniche e medicina traslazionale. La ricerca si è svolta su un campione di 30 soggetti. Un gruppo ha eseguito un allenamento da 20 minuti col metodo Urban Fitness (EMS); il secondo un comune allenamento EMS; infine il terzo un circuito di forza in palestra della durata di 60 minuti a sessione al 65% del massimale. Per ogni gruppo è stato monitorato sia l’andamento della potenza muscolare che i marcatori biochimici a riposo (al termine della seduta, dopo 48h e dopo 72h), fattore che permette di identificare la risposta positiva dell’allenamento. I risultati hanno evidenziato che l’andamento della risposta infiammatoria fisiologica (presente dopo qualsiasi tipo di attività intensa) tende a ridursi gradualmente nel corso delle prime 6 sedute, ritornando a valori normali dopo 48h di recupero.

Visita il sito Urban Fitness

In questa progettazione per un anno, in un ordine di scuola particolarmente “sensibile” ed in evoluzione, le competenze sono tutte prese in esame, con l’intenzione di variare le esperienze per garantire a tutti gli allievi i saperi essenziali, irrinunciabili sul piano culturale e disciplinare, così come le mete educative, attinenti alla “formazione completa della persona”. Preliminari all’avvio della progettazione sono alcune azioni relative all’acquisizione di dati, essenziali soprattutto per un’ipotesi di massima dell’articolazione annuale delle UDA: analisi situazione del gruppo classe e dei singoli alunni - per chi progettare; - analisi spazi, materiali e tempi - con quali mezzi; - analisi relativa al gruppo docente (i vincoli professionali: scelte metodologico-didattiche, competenze disciplinari, modalità progettuali…) - con chi; - analisi documenti locali (Piano Offerta Formativa) - in quali condizioni organizzative; - analisi documenti nazionali (Indicazioni Nazionali e del Profilo d’Uscita e dei traguardi di sviluppo della competenza) - in quali condizioni normative. - Rivista EF n. 2 - 2015 - Lucia Innocente - Silvia Saccardi.

Lettura riservata ai soci registrati

"I recenti processi di riordino del sistema scolastico italiano si stanno concentrando su pratiche didattiche che abbiano come obiettivo di apprendimento lo sviluppo di competenze. Ciò rispecchia il quadro comunitario dei sistemi d’istruzione, strutturato nell’ultimo decennio intorno al concetto di competenza, attraverso passaggi normativi e raccomandazioni che hanno introdotto un nuovo paradigma della formazione: verso le competenze, non più solo conoscenze. La differenza fondamentale tra conoscenza e competenza sta nel fatto che, in una determinata situazione di bisogno, chi ha competenze adeguate è in grado di cavarsela anche senza una conoscenza specifica che permetta di risolvere il problema." Gennaro Palmisciano - Rivista EF numero 3 - 2014. (lettura riservata ai soci AEFL registrati)

In alcune scuole di Bologna ed in Veneto, durante le lezioni, nascono le “pause attive”. Gli alunni, guidati dalle maestre, si alzano in piedi ed iniziano a muoversi. I pedagogisti ed i docenti di Scienze motorie dell’università di Bologna hanno avviato nelle scuole, del Veneto e di Bologna, un progetto di ginnastica a costo zero ed a chilometro zero.

"Età minima 20 anni, istruzione superiore con preferenza per gli stunenti/sse in scienze dell’educazione e scienze motorie Titolo preferenziale per chi ha già avuto esperienze in gestione di campus sportivi estivi e/o campus oratoriali Entusiasmo, capacità di seguire le direttive del coordinatore del Campus, obiettività e capacità di lavorare con bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni. Capacità di sostenere intensi ritmi di lavoro, e di programmare e gestire attività sportivo/ricreative MANSIONI: assistenza continua ed attività di animazione per gruppi di bambini e/o ragazzi partecipanti ai nostri campus estivi di vela, con sistemazione residenziale presso la nostra base nautica. Essere a disposizione del coordinatore del Campus, secondo necessità, mentre i ragazzi frequentano il corso di vela. Essere parte integrante del team di assistenza continua ed animazione, per la realizzazione delle attività pomeridiane e serali. Essere pronti a gestire eventuali emergenze H24 PERIODO DI LAVORO: turni da 1 settimana (dalla domenica pomeriggio al sabato mattina) dal 9 giugno a fine agosto 2019 per una durata minima di 2 settimane. La disponibilità per periodi più lunghi è titolo preferenziale." Offerta lavoro Orza Minore 

ASS SENIOR (357 KB)

ASS JUNIOR (524 KB)

Opportunità di lavoro offriamo a candidati qualificati e motivati la possibilità di effettuare una esperienza di lavoro durante la stagione estiva, come membri del team di assistenza ed animazione di gruppi di giovani in età scolare partecipanti a viaggi studio all’estero. Periodo: da metà giugno a fine agosto 2019 sedi di lavoro: gran bretagna, irlanda, stati uniti, malta, Francia, Spagna, Germania. Per candidarsi, collegarsi al sito: www.itfteach.it e cliccare sul profilo prescelto per accedere al form. Attenzione: sarà possibile per ogni candidato compilare un solo form per un unico profilo. Il sistema bloccherà ogni ulteriore tentativo di inserimento. Nel vostro interesse prima di compilare il form vi invitiamo a valutare attentamente i profili richiesti e candidarvi esclusivamente per il ruolo rispondente alle vostre effettive qualifiche e competenze. Anche se avete già superato una selezione itf in passato, sarà necessario compilare il form 2019 per aggiornare i vostri dati. non vi sarà richiesto di sostenere un nuovo colloquio.

pdf Offerte ITF 2019 (543 KB)